.

.

mercoledì 15 gennaio 2014

AUSTRALIAN OPEN 2014 – FOGNINI E PENNETTA COL VENTO IN POPPA. FLORIAN MAYER, IL SEPPI TEDESCO (DIVERTENTE)








Day 3 – Dal vostro inviato, invero sconcertato dallo scandalo Hollande. Alla faccia del cinema, vino e tennis francese frù-frù, gli mancano le basi. Nemmeno un trans o una prostituta minorenne


Hanno lasciato i rispettivi reparti di psichiatria a geriatria, Richard «coer de lion» Gasquet e «Nosferatu» Davydenko, per trasferirsi in quello dei «grandi traumi». E' inquietante lo spettacolo cui assisto nei primi giochi. Il francese, con la schiena dolente, sembra poterci lasciare le penne d'allocco, malgrado un avversario versione macchinetta dalle pile scariche. Poi però, a parità di condizioni inferme, a prevalere è il gran braccio del francese. E quando quello canta, fino a un certo punto, c'è poco da fare. Contro qualcuno giovane e in salute, forse anche uno dei custodi, rischia di abbandonarci.
Nella mia consueta oretta marzullesca da «Mezzanotte e dintorni», è però altro a colpirmi. Una tizia americana di origine italiana o panamense o russa (boh), Irina Falconi, più larga che alta (1,07 circa) e pesante circa un quintale. Divertente e dal tennis leggero. Una specie di Cipolla al femminile. Prova invano a fermare la marcia della smunta picchiatrice Makarova, ma non ce la fa mica. Poi rimango rapito dalla maschera accaldata e afflitta di Florian Mayer. Ha l'espressione dimessa da nipote dell'Ispettore Derrick (manca solo l'avvincente musichetta della sigla), il tutto reso più atroce da un caldo brutale, col sole di Melbourne che picchia a 40°. Incredibile. E quel disagio da paonazzo turista tedesco in bermuda, sulle spiagge italiane. Giocano da appena dodici minuti, ma sembra in preda all'effetto Fata Morgana o visioni mistiche di santi bavaresi. Quando Youzhny prede l'abbrivio e un break di vantaggio nel secondo set, penso che la fiaba del tedesco sia pronta per concludersi. E lui liquefarsi inesorabilmente. Azzardo uno dei miei fenomenali pronostici: si ritirerà verso la fine del terzo set. Forse dopo svenimento o mancamenti. Vedo stamattina: 6-3 Mayer al quinto. Appunto, il Seppi tedesco. Ma divertente da vedere.
La sconfitta di Youzhny impoverisce ancora di più una sezione di tabellone occupato da Berdych e Ferrer, sempre più saldi. Il primo fila via facile, l'iberico fatica due set col talentino francese Mannarino. Dolgopolov, estemporaneo e gioioso come un viaggio in autostrada a fari spenti, si schianta contro Chardy. Traballa ma non molla Janowicz.
Avanzano Djokovic e Wawrinka, tra le donne nessun problema per Li Na, Serena e Kerber. Sconfitte di alcune mine vaganti: Lisicki (ormai da lettino d'analisi) e Keys.
Italiani d'Australia: senza problemi Pennetta contro la portoricana Puig, una ragazzona che tira missili terra aria e a Wimbledon schiantò Errani. Tabellone straordinario per la brindisina ma, anche qui, finché il polso tiene. E' un torneo caratterizzato da piccoli e grandi acciacchi, veri o presunti, che a volte finiscono per annebbiare i giudizi. Paradossale avvenga a inizio stagione (ammesso sia mai finita la scorsa). Non era dato al meglio nemmeno Fognini che invece, tomo tomo, cacchio cacchio, dopo aver battuto Nieminen si issa al terzo turno dove troverà Querrey. La pertica yankee verga Gubis come fosse uno scolaretto ripetente. E, nel caso del lettone, non è questione di traumi fisici, ma di lesioni mentali.


13 commenti:

  1. kohli per mille anni15 gennaio 2014 15:50

    A mio modesto avviso uno degli inizi di slam meno avvincenti di sempre.
    La perdita di Kohli per ritiro é stato un colpo al cuore bruttissimo, mi aspettavo un buon torneo da parte del "nostro".
    Mi chiedevo, spulciando gli incontri di stanotte, se Lexotan Seppi possa soffrire il leggero e imprevedibile tennis di Donald Young. La quota dell'americano é molto interessante tra l'altro!
    Buonasera,
    Kohli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così sembra. Ma insomma, aspetterei almeno la fine della prima settimana per dare un giudizio. Bisognerebbe aver visto tutti i match, ed io ho visto solo brevi brandelli. Per gli amanti del genere cu sono state le maratone Robredo, Seppi e ieri Mayer. Ciao kohli.

      Elimina
  2. Stanotte Seppi Young 3 -2?Camilla per me puo' vincere con Cornet,ieri oltre al caso clinico Lisicki tra le altre saltata pure Flipkens con la tracagnotta Dellal'Acqua mi sa che come sempre condizioni climatiche sono decisive per alcuni risultati ,Ferru' avanza verso semi quello no sente caldo ne' freddo a furia di arrotate e tabellone ridicolo.ciao Picasso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cornet l'ho vista un po' nella Hopman Cup ed era invasata. Giorgi fa sempre lei la partita. Se imbrocca due set dei suoi può anche vincerla. Dellacqua: 4 giochi alla Zvonareva, 3 alla Flipkens. E' in forma la ragazza. Per Seppi, scherzi a parte, bisognerà anche contare la stanchezza, forse Young è più fresco. E se in giornata anche molto divertente. Over set ci sta. Ciao Jorgito.

      Elimina
  3. Non c'è che dire, sei un gran simpatico. Carina l'analisi sul Florian "schaffe, schaffe, Häusle baue" (lavorare, lavorare e costruire la casetta.) E lui ha proprio quell'aria del bravo orgoglioso tedesco che non molla mai. Spesso riesce a mettere in difficoltà anche i "grandi". Tutto sommato è un giocatore piacevole, un ragazzo che prende sul serio il suo mestiere.
    A proposito di Belinda Bencic: Na Li dopo la partita ha paragonato il suo gioco con quello di Martina Hingis. Ho visto la partita ma non vedo paragone con Hingis, piuttosto con giocatrici come Lisicki, Kerber, stesso stile se così si può chiamarlo.
    Hewitt vs Seppi non mi ha entusiasmata. Missili e colui che persevera vince. Alla fine il Rusty era completamente groggy e forse anche Seppi.
    Stassera vedrò un po' di registrazioni. Spero di poter vedere Pennetta e Fognini (che tomo tomo... ha battuto Nieminen).
    Ciao Picasso, grazie per il divertimento
    Anna Marie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro che scherzo con Mayer, ma mi piace parecchio vederlo giocare.
      Non so se Li abbia detto quello sotto l'effetto di qualche sostanza. Oppio o altro. Bencic per me con Hingis c'entra poco o niente. Tranne la nazionalità e (se ricordo bene) amicizia di famiglia. Per il resto è ben piazzata e tira gran colpi a rimbalzo. Dritto soprattutto. Tennista moderna. Un po' come Konjuh, che però mi sembra più gradevole come comportamento. Tra le giovani una delle poche che mi piace è la Townsed, che ho vista solo mezza volta ma gioca in modo pazzesco. Tagli, attacchi, volée. peccato che fisicamente sia molto pesante.
      Grazie a te e ciao Anna Marie

      Elimina
    2. Ho visto la registrazione della partita Fognini/Nieminen. I due commentatori tedeschi di Eurosport erano entusiasti di Fognini. Così, all'ennesimo deuce (4:4), li ho sentiti dire che il Fabio è un gran talento, un matto simpatico che rimane fedele alla sua linea, cioè a nessuna. Dico che contro Nieminen (probabilmente stanco dalla partita precedente) ha realizzato dei punti fantastici e ci si può chiedere perché il giovanotto che oramai potrebbe anche essere un po' più maturo persista nel suo atteggiamento da sbruffoncello.
      Questo per dirti che ai tedeschi piace questo "tipico italiano". Eh si, Fognini al contrario di Seppi, secondo quei due commentatori, sarebbe il tipico italiano. Pensa te !
      Non ho per contro potuto vedere la Pennetta. Giocava su un campo non coperto da telecamere.
      Taylor Townsend: ho cercato un qualche filmato. E' vero, per il suo 1,70 m è assai bauletto. Però ha un gioco vivace, bello. Magari il suo fisico si stabilisce più avanti. Altrimenti avremo una nuova Serena Williams che malgrado il suo fisico Tyson ha giocato e vinto fino a tutt'oggi.
      Ciao Picasso, stamattina mi sono alzata alle sei per vedere il "mio" Rotschi. (Bell'impegno di quel Kavcic.)
      Ti saluto
      Anna Marie

      Elimina
    3. Beh certo, in un certo senso Fognini, rispetto al più disciplinato e nordico, Seppi, è caratterialmente più italiano. Genio (insomma) e sregolatezza.
      Townsend è abbastanza goffa e pesante, e con quel tennis d'attacco al giorno d'oggi è molto difficile. Io ci spero, sarebbe davvero un bel vedere. Qui contro Ivanovic:

      http://www.youtube.com/watch?v=em6tigbTd7k

      Ciao Anna Marie, a presto

      Elimina
  4. ieri nadal ha detto che quest anno i campi sono più veloci ed e un peccato per lo spettacolo perché non possiamo assistere a scambi lunghi.
    e sticazzi. marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora? Lo aveva già detto giorni fa. Mentre per tutti gli altri, i campi sono gli stessi degli anni precedenti.
      Scambi lunghi se ne vedono, e se ne vedranno. Prevedo finale di 6 ore e mezza. Poi, nel caso fosse davvero così, dovrebbe essere lui il primo a ringraziare. Visto che si lamenta di scambi lunghi e duri per i suoi poveri tendini provati. Ciao Marco.

      Elimina
  5. kohli per mille anni16 gennaio 2014 12:19

    Il punto del break point decisivo tra young e seppi é stato a dir poco funambolico da parte del piccolotto americano, da vedere!
    Intanto mi crogiolo nella pantomima di Verdasco con Gabasvhili il canaro, credo sia la volta buona che qualcuno gli spacca la racchetta in faccia. Gaba sembra quasi pronto all'attacco!
    Cordialo saluti,
    Kohli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaba è pazzo vero. Non so cosa fanno, ma Verdasco è un cretino. Tennisticamente. Ma di una cretineria insopportabile. Cià.

      Elimina
    2. kohli per mille anni16 gennaio 2014 20:29

      Quinto set conduce Gaba 3-2 senza break.
      Servizio Nando, 4 doppi falli consecutivi. Game perfetto.
      Gaba ringrazia e proverá a stuprare Federer.
      Kohli

      Elimina


Dissi io stesso, una volta, commentando una volè di McEnroe: "Se fossi un po' più gay, da una carezza simile mi farei sedurre". Simile affermazione non giovò certo alla mia fama di sciupafemmine, ma pare ovvio che mai avrei reagito con simile paradosso a un dirittaccio di Borg o di Lendl. Gianni Clerici.