.

.

martedì 5 giugno 2012

ROLAND GARROS 2012 - IL SOLENNE PEGNO





SE ERRANI DOVESSE VINCERE IL ROLAND GARROS M'IMPEGNO AD EVIRARMI SENZA ANESTESIA E POSTARE QUI IL VIDEO. POI PROMETTO SOLENNEMENTE DI NON AGGIORNARE PIU’ QUESTO BLOG (DELLA MINCHIA).

Volevo darne notizia all’utenza, rendendovi partecipi di un angoscioso travaglio interiore.
"Oh-heeee".
"C'è tutta la varietà del tennis, nei colpi di Sara Errani".
(Pete Sampras? Stefan Edberg? Roger Federer? Ilie Nastase? Rod Laver? Billie Jean King? Martina Navratilova? Ana Mandlikova? No, Sarita Errani: l'essenza del tennis).
Dopo questa gemma del commentatore Rai, che Pdl si faccia chiamare "Italia Pulita" sembrerà cosa normale. 

14 commenti:

  1. Ma che 5 giugno 2012, ma che 21 dicembre 2012...I Maya predissero la fine del mondo nel pomeriggio di sabato 9 giugno, nel momento in cui la giocatrice dalle potenzialità illimitate, ancora tutte da scoprire (ho sentito anche questa perla da quel commentatore Rai), addenterà la coppa del Roland Garros.
    Questo evento ci priverà di:
    1) Filmini di evirazioni amatoriali
    2) Bruno Vespa che tenta nuovamente di distruggere in mille pezzi la coppa durante lo speciale "Porta a Porta"

    Si suda freddo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'orrore ormai ci ha invaso.
      Sono preparato al peggio.
      Il maggiordomo Vespa sarebbe la ciliegina disterco, sulla torta.

      "Potenzialità illimitate, ancora tutte da scoprire". Ma magari se non le scopriamo. Ora, io capisco che è italiana, ammirevole e tutto...ma ormai hanno legalizzato il DELIRIO vaneggiante.
      E intanto quell'essere lì, continua ad urlare manco gli stessero strappando (per davvero) gli ammennicoli senza anestesia. Mai nessuno che lo faccia per davvero. Oppure una sanissima badilata. violentissima, tra capo e collo.
      NON SI REGGE PIU'.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Puoi anche iniziare a farlo. Mancano due match, in fondo.
      Maurizia Paradiso, intendi?
      Nel caso poi faccio i sacri sepolcri nelle tv, e svengo mettendomi la mano sulla fronte. =)

      Elimina
  3. Il partito dell'onestà! Grazie della comunicazione all'utenza.
    L'evirazione siamo davvero peggio che il lavoro sulla biga in thailandia...

    Bellissimo l'articolo sotto su Gasquet e non c'è limite alla sfiga dopo il match visto prima di cena!
    Jess

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono avvilito.
      Il ramarro serbo s'è salvato lui, e bene. Tsonga fose poteva giocare meglio quel passante di rovescio...ma veniva da una gran corsa in recupero.

      Via, sono rassegnato al peggio. Ormai niente può sorprendermi.

      Elimina
  4. Però dai, il blog continua ad aggiornarlo ugualmente... Ce n'é troppo bisogno in questo mondo zeppo di tristi eventi (tra i quali aggiungerei Djokovic che illude tutti quanti facendosi quasi eliminare in due turni consecutivi, salvo poi recuperare, esultare come un invasato, e restare -ahinoi- in gioco, portandosi appresso la sua combriccola di esaltati e potendo ancora inanellare i 4 slam consecutivamente...-vi prego, non lui...-)

    Di testi -come i tuoi- che riescano a strappare un sorriso pur esprimendo sacrosante verità ce ne vogliono, eccome... tieni duro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Djokovic ha dato il colpo di grazia.
      Quell'esultanza, quegli occhi da invasato, le urla, i lamenti manco gli stessero cavando un rene.
      Santo cielo, è agghiacciante.
      Specie se dall'altra parte c'era uno splendido esempio di tennis gioioso, offensivo, divertente, scanzonato, positivamente agonista.
      L'esatto opposto.

      Elimina
  5. Sei troppo duro con la errani (e soprattutto con te stesso),dei tennisti menzionati (e ne mancano alcuni) sono uno e in attivta.Gli altri appartengono ad un tennis che fu,non e colpa dell'errani o delle nuove generazioni di tennisti se si creano delle macchine sparabadilate,nel campo femminile poi tolto pochi casi il brand è quello.Per lo meno qualche palla corta e qualche discesa a rete ce la regala.marco

    RispondiElimina
  6. Ciao Marco,
    Errani la trovo insostenibile, che ci posso fare. Con tutta la buona volontà possibile ed immaginabile. Dovrei pensare che è italiana, per farmela diventare simpatica? Perché fosse nata in Francia, qui avrebbe meno estimatori della Bartoli. E tutti ora parlerebbero di semifinalista da slam improponibile, Tennisticamente la trovo brutta. Ma brutta forte. E’ l’arrotatrice di stampo iberico anni ’90, tecnicamente storta e malgrado i miglioramenti ultimi, senza vincenti e con un servizio imbarazzante. Corre, certo. Ed anche come comportamento. Vogliamo parlare del roboante “bamos” (a mo di guaito di cane) esalato su un clamoroso schiaffo al volo affossato in rete dall’avversaria? L’avessero fatto Ivanovic, Azarenka o Bartoli (torno sempre a lei nel mio amore-odio) le avremmo crocifisse in sala mensa. =)
    Chiaro che i tennisti citati appartengono al passato ed il paragone è chiaramente improponibile. Era un’iperbole dovuta all’affermazione del cronista cantore Rai: “Errani sa fare TUTTO…Errani tennista COMPLETA…Errani ESSENZA del Tennis…”. Voglio dire, senza stare dietro a queste pazzie perché al tifo indecente non c’è limite, ma potevo citarne almeno 380 contemporanei che rappresentano “l’essenza del tennis” meglio, o in modo meno grottesco della nostra.
    Poi per carità, se la si vuole tifare perché italiana...ben venga. Vinca pure il Roland Garros. Sarà premiata la sua tenacia e voglia di migliorarsi, ma non ditemi che è una tennista talentuosa o piacevole o divertente.
    Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  7. be fabretti è fabretti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lui è la parte comica, della tragedia.

      Elimina
  8. non potresti fare come il nostro ex premier che dopo aver detto l'ennesiama trippa dà la colpa ai giornalisti che hanno travisato quello che Lui voleva dire. Potresti fare altrettanto dicendo che la minchiata del non aggiornamento del blog era una boutade e ti salveresti. Oramai Errani vincerà la finale contro il semovente Russo e dovrai fartene una ragione. Oppure potresti fare il Fede Emilio che fu e storpiarne il nome non riconoscendone la vittoria per supposte pastette organizzate dalla WTA. ciao giovanni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanni,
      l'idea non è malvagia.
      Emilo Fede è già mia fonte d'ispirazione per la ricerca delle foto (stile prodi con la bocca a culo di gallina. O un Prodi sorridente mentre lui annunciava la notizia di una strage epocale). =)
      Quanto alle smentite dell'ominide, che c'entra. Lui dal suo manicomio personale nella Villa di Arcore, può smentire tutto che la gente gli crede.
      Rimango fermo nella decisione: Non una parola verrà scritta qui, dopo l'incresciosa finale.
      Pregate per me.

      Elimina


Dissi io stesso, una volta, commentando una volè di McEnroe: "Se fossi un po' più gay, da una carezza simile mi farei sedurre". Simile affermazione non giovò certo alla mia fama di sciupafemmine, ma pare ovvio che mai avrei reagito con simile paradosso a un dirittaccio di Borg o di Lendl. Gianni Clerici.